ESTATE – Vademecum della dieta alleata del cuore

04 / 07 / 2018

• Pasta e pane: preferite quelli integrali come in genere i cereali tra cui vanno segnalati orzoe avena perché sono la più importante fonte di beta glucani, una fibra solubile che aiuta a ridurreil colesterolo.
 
• Più legumi: le fibre solubili presenti in essi permettono che il colesterolo non venga assorbitoda parte dell’intestino. Contengono inoltre sostanze benefiche come i flavonoidi, che agisconocontrastando la formazione di coaguli nel sangue.
 

• Grassi: è consigliabile consumare cibi con basso contenuto di grassi saturi e colesterolo
(pesce e carni magre, formaggi a ridotto contenuto di grassi).

• Condimenti: privilegiare in assoluto l’olio evo di ottima qualità perché com’è noto aiuta a
mantenere alti i livelli di colesterolo buono. Si anche all’olio di semi di lino, fonte vegetale di
acido linoleico ed alfa linoleico, utilizzati dall’organismo per la formazione degli omega 3

 
• Zuccheri: preferire cibi poveri di zuccheri semplici ed elevato contenuto di amido e fibre.

• Sale: ne consumiamo decisamente troppo, sia aggiungendolo ai cibi che cuciniamo, sia mangiando
in quantità elevate gli alimenti che già ne contengono,